domenica 26 febbraio 2017








REFUGEE ScART- L'ARTE DEI RIFUGIATI
FONDAZIONE SPIRAL ONLUS

Laboratorio: Piazzale dei Caduti della Montagnola 39 - 00142 Roma Sede: Via Paolo Mercuri, 8 – 00193 Roma 
Cod. Fisc. 97670770581 
MARICHIA ARESE 335 7067879 - HELGA BACHER 339 2084002 


refugeescart.spiral@gmail.com                   www.facebook.com/spiralfoundation                       www.reefugeescart.org 



INFO PROGETTO REFUGEE ScArt – L'ARTE DEI RIFUGIATI è un progetto umanitario della Fondazione Spiral Onlus nato nell'estate del 2011, con il patrocinio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per Rifugiati (UNHCR) Ufficio Sud Europa, in cooperazione con Centro Astalli, Laboratorio 53 e Programma Integra a sostegno di rifugiati arrivati in Italia in cerca di protezione. In un laboratorio artigianale messo a disposizione da AMA Roma SpA, un gruppo di quindici rifugiati crea teli artistici da cui vengono creati oggetti fatti interamente di materiali di scarto. In sei anni, infatti, l'arte dei Rifugiati ha trasformato quindici tonnellate di “plasticaccia” romana in oggetti d'arte funzionale colorata e allegra, che sorprendono e commuovono per la cura e la fantasia della loro esecuzione. Tale intervento è il risultato di una partecipazione civica che non può portare altro che benefici, sia ai nuovi abitanti della città sia ai suoi più antichi residenti, contribuendo così al bene comune: il loro modo di dire grazie alla città che li ha accolti. Tale lavoro ha fatto nascere altra vita: l'intero ricavato (100%) di qualsiasi vendita torna ai rifugiati, ma essi, a loro volta, ne donano una parte al Poliambulatorio mobile di Castel Volturno, via Emergency aiutando persone ancora più bisognose. "Arrivati da lontano, spaesati e senza conoscere la nostra società, essi riescono a dare scopo e dignità alle loro mani buone a tutto ricavando valore dall'ultimo stadio della merce. Essi sanno scoprire immediatamente un nostro punto debole in cui può essere prezioso il loro aiuto, e si inventano un modo per trasformare una nostra debolezza, i nostri scarti, in un reddito per loro ed un aiuto per noi. Grazie a REFUGEE ScART i vuoti a perdere diventano pieni a rendere." Erri De Luca

OBIETTIVI DEL PROGETTO

LA NOSTRA STORIA IN BREVE 
- Agosto 2011, Roma, Stazione Termini: inizio progetto REFUGEE ScART
- Beneficiari: 15 rifugiati arrivati in Italia alla ricerca di protezione - I rifugiati raccolgono a Roma plastica di scarto, trasformandola in oggetti utili e allegri 
- REFUGEE ScART ha riciclato in tre anni piu' di 10 tonnellate di plastica romana 
- 100% del ricavato delle vendite ritorna ai rifugiati che hanno creato gli oggetti 
- REFUGEE ScART non ha chiesto ne ricevuto alcun finanziamento pubblico 
- I teli REFUGEE ScART sono stati esposti alla Biblioteca del Collegio Romano - Le creazioni REFUGEE ScART sono apprezzate dalle più grandi celebrità 
- Dall'agosto 2013 gli artigiani di REFUGEE ScART aiutano altri migranti donando al Poliambulatorio Emergency a Castel Volturno. 
- Nel settembre del 2014 REFUGEE ScART espone da EATALY a Roma 
- Dal marzo 2014 produciamo oggetti che vengono distribuiti alle scolaresche in visita a Montecitorio 
- Il 16 dicembre 2014 e' stata inaugurata la mostra di oggetti d'arte REFUGEE ScART al MUSEO BILOTTI, Aranciera di Villa Borghese, Roma.
- Dal settembre 2015 e' iniziato un rapporto di collaborazione tra REFUGEE ScART e il Museo MAXXI di Roma. I nostri oggetti sono in vendita presso il loro Museum Store.
- Regolarmente dalla primavera del 2014 riceviamo ordini dalla Camera dei Deputati per le scolaresche in visita a Montecitorio.
Mettere il rifugiato nella condizione di essere una risorsa positiva nel contribuire alla tutela dell'ambiente attraverso il riciclo di materiali di scarto, e quindi di ridare alla società che l’ha accolto.

Attraverso REFUGEE ScART il rifugiato non è più percepito come "un peso" sul sociale, ma diventa un positivo contributore al bene comune.
Attraverso REFUGEE ScART il rifugiato esce da una condizione di anonimato e isolamento, divenendo parte di un gruppo, acquisendo un senso di appartenenza e identità positiva che lo fortificano e incoraggiano nel proprio percorso d'integrazione.
Attraverso REFUGEE ScART il rifugiato genera un micro - reddito nell'attesa di ottenere la documentazione necessaria e le opportunità per inserirsi nel mondo del lavoro. 

L'intero (100%) ricavato generato da vendite ritorna nella sua interezza ai rifugiati



REFUGEE ScART ringrazia la Presidente della Camera dei Deputati - Laura Boldrini per il Suo continuo supporto







La Camera dei Deputati per REFUGEE ScART

Gli artigiani rifugiati di REFUGEE ScART sono impegnati periodicamente nella produzione di oggetti per le scolaresche in visita a Montecitorio.
Con REFUGEE ScART la cura per l'ambiente e la solidarieta' sono uno: 100% plasticaccia riciclata - 100% ritorna ai rifugiati. 






----------------------

Il dottor Pietro Bartolo medico di Lampedusa che salva i rifugiati, protagonista del documentario Fuocoammare, candidato al premio Oscar, tiene tra le mani una cartelletta di “plasticaccia" romana fatta degli artigiani rifugiati di Refugee Scart. Pietro Bartolo che conosce la loro sofferenza, sa apprezzare il loro impegno e ingegno



Dott. Pietro Bartolo



----------------------------------------

REFUGEE ScART continua a crescere grazie al Public Engagement Project del Museo MAXXI ed agli ordini di borse, cartellette, portachiavi, matite, etc. per convegni locali ed internazionali.
Se state organizzando un convegno dove solidarietà e cura dell'ambiente sono centrali, contattateci!
Grazie




DOVE COMPERARE REFUGEE ScART

- Laboratorio REFUGEE ScART: 
Piazzale dei Caduti della Montagnola 39, Roma 
tutti i giorni della settimana dalle 09.00 alle 17.00 
previo contatto telefonico con:
- Jean Baptiste cell388-8987097
- Rita cell. 335-1710986
- Helga Bacher cell.339-2084002


- CATALOGO REFUGEE ScART ON LINE
(spedizioni in tutta Italia)
www.refugeescart.org








Informazioni generali ed ordini email: refugeescart.spiral@gmail.com
www.refugeescart.org  e www.spiralfoundation.org

CONTATTI

REFUGEE ScART 
Marichia Arese cell.335-7067879 marichia.arese@gmail.com
Helga Bacher cell.339-2084002 h.bacher@hotmail.it 
Rita cell.335-1710986
Jean Baptiste cell.388-8987097